La Pennula

Blog Vivi Salento rimani aggiornato con le nostre news

Avete mai visto quei telefilm anni ’80 e’90 tipo Star Trek, o il più antico Pianeta delle Scimmie, o Spazio 1999…pura fantascienza come i Visitors o X-files? Alcuni telefilm mi trasmettevano addirittura angoscia. Pensavo: “come possono andare a cercare altri pianeti se la terra è bellissima?”. O ancora: “perché fare telefilm su qualcosa di così distante e distaccato? E che dire dei film su NYC, sulle grandi metropoli in genere, sulla stanza dei bottoni della casa Bianca... là, dove si consumavano intricatissime vicende di lotte al potere tra chi pianifica tutta la vita del pianeta. Le sorti del mondo intero dipendevano da loro . Quelle sorti così lontane da me…non avevo scelto io di nascere e vivere in un piccolo villaggio del Salento dove non succedeva mai nulla. Credevo che la vita dovesse essere un’avventura da vivere audacemente, oppure era niente. Questo vedevo in tv! Io mi ritrovavo come a vivere nell’ombra di Dio, dove tutto era sempre così uguale, semplice...Non mi spiegavo perché, nonostante questo, io fossi così felice.


Ed ora? Ora penso che quel “non succede nulla” ha il sapore della nonna che inforna le friselle, o di mio padre che ha ancora tanta forza e che mi chiama per appendere i pomodori e fare le “pennule”. Penso a quando mi tremava il braccio per la fatica di tenere tutta quella fila di pomodori sospesi al filo sino al completamento del lavoro. Come erano cariche quelle opere d'arte! Questa era sana abbondanza, frutto del lavoro nei campi!!! Qui succedeva tutto in effetti, non è vero che fosse il regno del niente. Si faceva tanto, si coltivava, si infilava il tabacco, si trebbiava, si andava a raccogliere le olive, si vendemmiava e si facevano le mangiate a fine raccolto. Questo è ancora il Salento? Sì, in parte. Rimane immutato come posto accogliente, un luogo da preservare dove si può ancora riscoprire l'autenticità delle origini. La “vicinanza” al semplice.

Blog Vivi Salento rimani aggiornato con le nostre news

Quando questi giorni difficili passeranno, io voglio appendere la mia “pennula”. Se per quest'anno non dovessi fare in tempo a coltivare questi pomodori gialli invernali, pazienza, non avrò certo bisogno di andare a cercarli con un'astronave su altri pianeti e sono certa che molti in quella stanza dei bottoni non hanno mai mangiare nulla di così sano come questa varietà di pomodori gialli, invernali e bio. Personalmente guarderò nei posti a noi vicini e che conosco e li comprerò. Avrò la mia grossa e bella pennula da appendere, simbolo di continuità e bellezza salentina.
Ringrazio quel niente di quando ero bambina perché mi ha portato la spiegazione!

Vivi Salento
· Sponsorizzato
Prenota esperienze uniche! 💛❤️
Crea tu il tuo All-Inclusive per godere al meglio le tue vacanze.😋
Image placeholder
EDITOR ARTICOLO

Martina

amo il salento. amo la mia terra.

Visualizza profilo